Il procedimento produttivo.

Il processo di trafilatura a freddo consiste nella deformazione plastica dell’acciaio e nella realizzazione in continuo di lunghi fili o barre d’acciaio, a sezione circolare o a profilo complesso.

Tale deformazione è ottenuta grazie alle forze impresse da attrezzature e matrici, le cd. filiere, caratterizzate da fori di diametro sempre più ridotto: il prelavorato subisce diversi passaggi, o “passi” di trafilatura, che coincidono con la trazione nelle diverse matrici, e nella progressiva riduzione della sezione, fino al raggiungimento delle dimensioni richieste.

Sipa S.p.A. può contare su un processo produttivo fortemente consolidato: una trafilatura a regola d’arte che garantisce accuratezza dimensionale e ottima finitura superficiale, perché deriva dalla attenta selezione dei parametri di processo, dalla migliore progettazione dei profili delle filiere e del loro angolo, dalla corretta scelta della riduzione per passo.
Il procedimento produttivo standard è completato dalle operazioni di sabbiatura, bonderizzazione, raddrizzatura e taglio, e monitorato in tutte le sue fasi grazie ad efficienti procedure di controllo qualità.

 

LE FASI

Una volta ricevuto il presagomato, si procede alla preparazione con l’approntamento della materia prima e dell’attrezzatura

Getti di sabbia ed aria e bagni in soluzione fosfatica: sono le lavorazioni necessarie per eliminare dalla superficie del semilavorato tracce di polveri, ossido, residui oleosi e galvanici, garantendo la perfetta uniformità superficiale e le più elevate proprietà anti-ruggine.

Il prelavorato viene trafilato attraverso i diversi “passi” previsti.

E’ l’operazione che permette di raddrizzare definitivamente i trafilati, ottimizzandone rettilineità e livelli di flessione.

Malgrado lo sviluppo nel corso del tempo di possibili lavorazioni alternative, il taglio al seghetto, in particolare quello in automatico, è ancora oggi il sistema più conveniente e performante per sezionare le barre, tagliandole con estrema precisione.

Dal proiettore ottico alle prove di trazione statica e durezza, i profili vengono sottoposti a diverse procedure di verifica dimensionale e meccanica.

I trafilati, in barre o rotoli, vengono consegnati al cliente nel rispetto delle tempistiche richieste.

CARATTERISTICHE TECNICHE E PRESTAZIONI

  • Dimensione dei lotti: kg.500/1000 kg subordinato al tipo di acciaio e alla sagoma
  • Riduzione delle tolleranze: tolleranza minima 0.05 mm
  • Valori di rugosità: Ra 1.6 minimo
  • Massimo diametro del cerchio circoscritto ad un profilo: Ø 151 mm
  • Lunghezza massima delle barre: 7000 mm
  • Massimo peso per metro: 30 Kg/m
  • Raggio minimo: R 0.20